Gnatologia


Gnatologia

bocca di una donna che sorride
La gnatologia interviene per risolvere problematiche legate a denti che non combaciano.

Per trattare malfunzionamenti del genere esistono metodi propri della gnatologia, come il bite, il gindcare, il molaggio selettivo, soluzioni di ortodonzia, quali gli apparecchi e rimedi come l'applicazione di protesi.

I dentisti più attenti e professionali propongono terapie “interdisciplinari”, legate all'ortopedia, al rilassamento e alla psicologia.
I problemi di origine gnatologica, infatti, procurano disturbi di diversa natura come cefalee e cervicali, bruxismo, nevralgie del trigemino, malocclusione. 

Bruxismo

Il bruxismo è una parafunzione orale prevalentemente (ma non solo) notturna. 

Può essere di tipo tonico (serramento) o fasico (digrignamento).

Effetti:
  • Usura dentale, di una parte o di tutta la bocca, sia della superficie masticante dei denti che di quella esterna (abrasioni del colletto). 
  • Malattia paradontale (piorrea); il trauma meccanico aggrava la distruzione causata dal tartaro e dalla placca dentale, in maniera spesso determinante. 
  • Dolore facciale irradiato all'orecchio, spesso scambiato per "nevralgia del trigemino". 
  • Cefalea di tipo muscolo-tensiva, dove spessissimo la causa orale non è riconosciuta dai neurologi e dagli ortopedici. 
  • Irrigidimento e dolori cervicali, che sono dovuti da una iperattività dei muscoli della bocca, collegati al collo e alle spalle. 
  • Vertigini e titinnii alle orecchie (acufeni) 
Oggi è disponibile un rimedio innovativo, il GrindCare Clinic. Altre info sul sito www.grindcare.it
Share by: